venerdì 19 settembre 2014

Concia ma aiutami a dire Concia..

su Twitter una scatenatissima Anna Paola Concia (chi?!?..) del PD sta twittando impuzzolitissima sull'episodio raccontato da Pedro Sanchez (peraltro in tono decisamente scherzoso in un contesto altrettanto scherzoso) del fatto che la Mogherini non lo avrebbe riconosciuto ("ma lei chi è?") durante sua recente visita a Bologna in occasione della festa dell'Umidità. "Che mediocrità.." "Ma chi si crede di essere..".
 E detto da un simile gigante della sinistra italiana..




"nudo tre le tue braccia ancor..."

stavo leggendo su Repubblica di questo prestante novarese di 31 anni che ieri sera ha percorso quasi 7 chilometri contromano sulla A4 prima di schiantarsi contro il newjersey proprio nel tentativo di schivare le auto che gli venivano incontro.
Quando sono intervenuti gli agenti della Polizia, che erano già stati subissati di segnalazioni, si sono accorti che l'uomo (che non è assolutamente grave, per fortuna) non indossava un cazzo 'na sega niente, gnudo come un gamberetto, senza neppure uno straccio di pedalini. E che all'interno dell'abitacolo non vi era traccia alcuna di indumenti.
Lui si è limitato a dire che era di ritorno da casa della fidanzata ma che si è accorto di aver sbagliato strada (secondo me non sapeva nemmeno se stava guidando un auto o la navicella spaziale di Star Trek..) trovandosi costretto a fare inversione a U (ma oops nella corsia sbagliata). Tutto questo senza fare il minimo cenno al disabillè, come se essere nudo fosse la cosa più naturale del mondo. ("Embè?! Che ciai da guardà?..)
E ora dimmi: secondo te come l'aveva? Piccina?.. Media?.. Extra Large?.. Premium?.. Platinum?.. GOLD?..


mercoledì 17 settembre 2014

leviamoci il dito dal culo: è ora di parlare di selfie.

Innanzi tutto mettiamo subito i puntini sulle i: cosa significa selfie? Un cazzo. Non significa un cazzo. Se come lingua l'italiano non fosse cagato così miseramente poco a livello internazionale e soprattutto nell'universo del web, se non prendessimo per oro colato come poveri beduini tutte le favate che quotidianamente ci piovono da quel popolo di beoti che sono gli americani (curvy, milf, hashtag, tutorial e rimaniamo in attesa di un neologismo glamour pe la tu mamma maiala) allora a quest'ora staremmo ipoteticamente parlando di "sestessy": un abominio. Volendo chiamare le cose col loro nome, per un orgoglioso soprassalto di puntiglio, allora partiamo dal presupposto basic che stiamo parlando di quelli che si fotografano.
Visto com'è già più chiaro il concetto che sta cosa faccia cagare?
Ora: non sto cercando di farmi nuovi amici, obbiettivo che per altro riesco sempre a mettere a segno e  pure con estrema agilità ogni volta che anche solo sfiori la tastiera, so benissimo che fra quelli che si fotografano ci sono cari amici e amiche, e tra l'altro trovo veramente brutto che si sia intolleranti su alcune cose che si leggono o vedono su un social network: anche in tv ci sono cose che mi fanno vomitare verde come Raegan de L'Esorcista, anche alcuni spot pubblicitari mi farebbero metter mano al bazooka e fare fuoco random ("ma mica si pescano i pisellini.. aarrgghhhh: muori, piccolo stronzo), anche alcuni giornali meriterebbero i roghi nelle pubbliche piazze con chi li scrive o dirige a fare da combustibile ecologico biodegradabile, ma così è e bisogna tollerare. Non è neppure ipotizzabile un social network dove vedi o leggi solo cose che ti deliziano. Tutti vogliamo sfoggiare numeri a quattro cifre tra gli "amici" o i followers. E allora è la legge dei grandi numeri: tra quelle quattro cifre c'è un'inondazione biblica di merdaio. I casi limite si fanno fuori e grazie al cielo basta un click, togliendo l'amicizia o defollowando, ma poi per il resto non si può pretendere che centinaia di utenti di un social network pubblichino solo cose che fanno pendent con il tuo umore del momento, che alcuni giorni è pure ok ma in altri è drammaticamente premestruale. Allora semplicemente si glissa, Allora semplicemente il like lo si regalerà solo a qualcuno, la stellina la rifileremo solo a qualcun altro, limitandoci a non cagarci neppure di striscio i rimanenti. Senza però spazientirsi tanto. Alrimenti fuori dalle balle e guardati la Balivo in tv. Giusto, no? Non fa una grinza.
Tranne che per quelli che si fotografano.
Posso pure sopportare quelli che pubblicano i post in cui si dice che ai tempi di Benito le cose andavano così e adesso vanno colì (e il paese come lo governiamo: con le sedute spiritiche, belle fiche? Perchè fin'ora l'unico Mussolini che siete stati capaci di produrre è quel vecchio pervertito intrallazzone di Berlusconi con tutta la bagasciopoli che si porta appresso). Posso pure sopportare i malati sfigati che avendo tra le mani un mezzo di comunicazione pure di una qualche potenza non riescono a fare di meglio che baloccarsi compulsivamente coi dolcini di Candy Crush Saga o come cazzo si chiama, pretendendo di coinvolgere pure te in questa idiozia assoluta. Posso passare sopra a quelli che condividono i post con aforismi di una banalità che viene da piangere, magari attribuendoli a qualche maitre a penser che non si è mai neppure sognato di sparare stronzate di simile fatta neppure nella fase terminale di una cirrosi epatica da alcolismo ipertrofico e che gridano vendetta dalla tomba. Posso, con immensa fatica ma posso, sorvolare sulla filosofia da fotoromanzi Lancio di quella nullità cosmica di Fabio Volo strombazzata orgogliosamente da quel mezzo plotone di lelle cafone fresche fresche di sessione di zumba, ovvero una roba talmente miserabile che se è stata partorita dai cubani esiliati a Miami, quelli stessi che ci hanno rifilato (o almeno ci hanno provato) Gloria Estefan, un motivo ci sarà. Posso per carità cristiana (di cui non sono peraltro neppure granchè attrezzato, ma ci provo) chiudere un occhio sui post che ci spiegano che la mamma e sempre la mamma in tutte le sue stucchevoli e melense declinazioni che ti fanno sbavare all'idea di essere la Franzoni anche solo per un giorno. Posso, dicevo, sorvolare su tutto.
Ma a chi cazzo dovrebbe fregare delle tue faccine? Sei proprio sicuro che c'è un pubblico, un bacino di utenza, un target per le tue sguerguenze? Ma davvero pensi che esista un solo dissociato che si sollazza con un taglio strategicamente trasversale del tuo faccino di tolla? E soprattutto (leviamoci il dito dal culo, con immenso dolore ma è giunta l'ora di affrontare l'argomento): sicuro che ci sia qualcuno che s'arrapa con le tue BOCCUCCE? E di grazia, perchè fai le boccucce? Che messaggio subliminale vuoi lanciare, che fai i pompini? E perchè noi dovremmo starcene tutti qui impietriti a sorbirci gli spot promozionali dei tuoi pompini? E soprattutto (visto che io per esempio tendo a non avere "amici" o followers giovanissimi perchè scrivo zozzerie e non voglio turbare quelle povere anime candide, e perciò parliamo di soggetti adulti e teoricamente in grado di intendere e di volere): non sei grande per ste scemenze?
Ma davvero non ti sfiora neppure il sospetto che l'interesse collettivo per le foto di te che fai le faccine è una roba che se paragonata agli amici che ti infliggono l'album del matrimonio che devi pure commentare con esclamazioni estasiate che sono di un finto che al confronto gli zigomi di Lilli Gruber sono la quintessenza della naturalezza, letteralmente violentandoti fingendoti interessato a "chi sono questi due?", cioè i soliti parenti che nessuno conosce (nemmeno gli sposi) sovraddobbati con tutto il baraccume Upim che nei matrimoni pare essere d'obbligo, mentre la cruda verità è che "quei due" sono i soli soggetti di cui non ti fregherebbe veramente uno stracazzo di niente nemmeno se dopo un'esplosione atomica ci fossero rimasti solo loro a farti compagnia? Ma davvero non riesci a elaborare l'elementarissimo dato che gli amici che al ritorno dal viaggio ti infliggono lo stillicidio delle diapositive per le quali sei costretto a dimostrare stuporone, scatto dopo scatto, piramide dopo piramide, mentre in realtà silenziosamente preghi nella prostrazione più assoluta che questo sfracellamento di coglioni di tortura cinese non duri un minuto di più, al confronto delle tue boccucce risultino una tale sfrenata goduria da sega a quattro mani con edging prolungato fino a rovinare al suolo?
Ma realmente non ti  rendi conto che la foto di te che fai le boccucce con gli occhi socchiusi mentre fai gli gnocchi o mentre prendi il sole o mentre ti gratti il culo è una roba che suscita tanto interesse quanto i talk show di Anna La Rosa su Rai Tre? Ma davvero non agguanti la semplicissima nozione che magari i vip si faranno pure sti selfie ma te non sei un vip bensì tutt'al più un pipp?
Se non riesci a capire ciò allora non hai bisogno della fotocamera del telefonino.
Ma di uno bravo e pure di corsa.

ps: per semplificare mi sono rivolto a un soggetto maschile singolare, ma avrei potuto farlo al femminile plurale. Se, chiunque tu sia, ti senti chiamato/a in causa allora forse è giunta l'ora che dai una sbirciatina al tuo profilo Facebook o Twitter e farti un'idea il più possibile obbiettiva di quello che vedi. Fatto? Bene: ora fingi di guardarmi dritto negli occhi e dimmi: ma davvero fai?

domenica 14 settembre 2014

ciò che non so.

senza buttarla troppo sul filosofico che non è ne l'ora ne il luogo, dopo aver visto Presa Diretta di stasera rafforzo la mia assoluta convinzione di non essere dotato dell'intelligenza, della sensibilità o delle capacità analitiche per comprendere perchè la razza umana abbia così disperatamente bisogno di religioni e sostanze stupefacenti.


sabato 13 settembre 2014

si cambia versi..

Ambiente (dopo le belle prove dei giorni corsi..), strade, trasporto pubblico, scuole. Sono le competenze delle nuove province, cioè assolutamente le stesse di quelle vecchie. Ma il nome cambia, e vuoi mettere? In realtà l'unica tangibile differenza è nelle elezioni: non i cittadini che votano i politici, ma i politici che votano i politici. 
L’8 per mille dello Stato che va agli edifici di culto, gli immobili religiosi quasi esenti da Tasi e Imu, la solita manciata di deduzioni fiscali alle scuole private (cioè cattoliche nella stragrande maggioranza dei casi) e nessun taglio (non ci permetteremmo, sua eccellenza..), e invece tagli eccome per la fecondazione eterologa: il governo fa muro contro le regioni spedendo i Nas (perchè non i Fantastici 4?..) 
E naturalmente il ddl sulle coppie di fatto impantanato in parlamento (ma non era una priorità?..). Sintetizzando: regali come se non ci fosse un domani a casta e Vaticano. 
Sono sopraffatto dalla furia rottamatrice dell'implacabile Renzarelli..






venerdì 12 settembre 2014

yup..

avendo seguito un minimo la faccenda, direi che se quello di Pistorius è un omicidio colposo, allora io sono Lola Falana.

giovedì 11 settembre 2014

gente di merda

che cazzo di mondo brutto è questo? E che quanta gente di merda lo popola? Ma davvero se mi guardo intorno devo sospettare che qualcuno tra la gente che vedo sarebbe favorevole alla cattura di Daniza (molti trentini di merda lo erano!)? E di grazia, belle fiche: dove dovrebbero vivere gli orsi se non nei nostri fantastici boschi? E perchè dovreste essere voi a decidere dove devono vivere gli orsi? Chi lo ha stabilito? Perchè io invece penso che un'orsa che se ne sta per i cazzi suoi nel suo habitat naturale a prendersi cura dei suoi cuccioli non dovrebbe essere molestata dai cercatori di funghi, cioè quelli che saccheggiano il nostro sottobosco (spesso andando in culo a regole e normative, e lo so perchè li conosco) e che dovrebbero anzi essere sanzionati per aver molestato un'orsa mentre allatta i suoi cuccioli e per giunta per un motivo che, diciamoci la verità, non è esattamente indispensabilissimo (andatevene a fare in culo al ristorante, a mangiare i funghi, se proprio non sopravvivete senza). Io ho pena per gli italiani che queste merde incapaci le votano e le spediscono ad occupare ruoli per i quali sono vistosamente inadeguati: tutta la storia di Daniza trasuda incapacità, ignoranza, disprezzo per il nostro ambiente e per la natura (questo si vi da da mangiare, trentini belle fiche! Per quale altro cazzo di motivo dovrei venire a visitare il Trentino se non per lo straordinario habitat naturale) e soprattutto per l'indignazione mondiale che questa faccenda ha suscitato, a cominciare da quell'idiota del presidente della Provincia e quel manichino del presidente di Regione, per non parlare della scandalosa incapacità di gestire l'intera faccenda da parte del ministero competente ma capirai, sai che sorpresa..).
E' già la seconda volta che la provincia di Trento fa fuori un orso nel tentativo di cattura. Sta diventando una deliziosa prassi. Ma cosa cazzo dovremmo aspettarci  da quei leghisti che celticamente banchettano con decine di chili di carne di orso? Gente che ha raccattato voti infondendo paure, intolleranza, chiusura e ottusità. Ho vergogna a condividere la nazionalità con questo scibile umano, con questa feccia che per chiusura, inospitalità, egoismo e intolleranza è diventata lo scandalo di questa povera Italia, al punto che sarei tentato di dire loro: vi dispiace così tanto essere italiani? Prego: accomodatevi fuori dalle balle (per italiani possano essere i trentini).
L'unica mia consolazione è l'assoluta certezza che questa gente cattiva, retrograda, diffidente, intollerante, in una parola brutta, viva male, viva col tarlo del rancore, viva tormentata dai sentimenti più bassi e primitivi tra la gamma che la nostra cultura e la nostra umanità ci mettono a disposizione. Vivetevene con la vostra bruttezza e col vostro egoismo finalmente in santa pace senza Daniza. Mentre io prego con tutto me stesso che il vostro prossimo incontro con un fantastico esemplare di orso marsicano finisca finalmente assai peggio di come è andata sin'ora.




martedì 9 settembre 2014

mondo di merda


è una triste buonanotte quella a conclusione della giornata in cui l'ONU ci ha confermato ufficialmente quello che già sapevamo benissimo, ovvero che abbiamo fatto uno spaventoso salto indietro dì 30 anni, e che l'inquinamento del pianeta nel 2013 è stato il peggiore di tutto quel periodo, con l'ottusa recidiva imbecillità di paesi come gli Stati Uniti e la Cina che non arretrano e non intendono arretrare di un millimetro in questa mostruosa e avida rincorsa all'avvelenamento ambientale e atmosferico, e che si, il clima impazzito è da attribuire esclusivamente a quello, incluse tutte le catastrofi (anche da noi, magari con in più la proverbiale e sempre stupefacente abilità di chi le nostre terre le amministra a non saper fare assolutamente un cazzo se non sperperare quattrini, e la disarmante idiozia di quelli che a ogni pie' sospinto non si privano di lasciarsi sfuggire un "eh, ma questi ambientalisti!"), con un trend che andrà a peggiorare, con l'intensificarsi di queste fenomenologie con grossi concretissimi rischi anche per il nostro paese in termini di vite, economia (l'agricoltura rischia di finire in ginocchio in tempi più rapidi di quello che si pensa) e salute.
La bellissima "superluna" che proprio questa notte sosta sopra le nostre testoline sembra godersi lo spettacolo dall'alto con aria un pò beffarda dato che per sua fortuna è troppo in alto per subirne a sua volta le conseguenze, sembra godersi, dicevo, lo spettacolo di un pianeta bellissimo popolato da merde.

domenica 7 settembre 2014

angry erz

Terminata la maratona del Festival del Cinema di Venezia devo dedurre che non esiste un solo giornalista tv in grado di pronunciare in modo corretto un titolo tutto sommato elementare come Hungry Hearts (ultimo film di Saverio Costanzo). E intendo uno che è uno.
 Sti cazzi la comunicazione globale..


mercoledì 3 settembre 2014

Fassino l'anima bella

l'arte si è sempre trovata il talebanesimo di ogni ordine e grado fra i coglioni. E noi gay prima di chiunque altro dovremmo impedire questo furore censorio bibbia alla mano, con ogni mezzo.
E' arte? Nessuno è titolato a distribuire pagelle di "artista" a nessuno.
E beninteso: il solito soprassalto di stuporone e indignazione dei baciapantofole del PD torinesi è l'ennesima conferma che sono loro e nessun'altro i responsabili della situazione da terzo mondo in cui versa l'italia gay da un punto di vista legislativo e si, anche culturale: il più grande partito progressista (ma per piacere) che non perde occasione per genuflettersi a chi sventola vangeli per decidere cosa deve essere visto o no. letto o no, sentito o no. Aspetta che ora me lo faccio dire da quell'anima bella di Fassino cosa posso e non posso vedere.
E per piacere risparmiatemi sta favata del buon gusto: arte e "buon gusto" vivono su due pianeti diversi, da sempre. Se è quello che cercava, il buon gusto, l'amministrazione comunale torinese poteva patrocinare convegni di bon ton, perchè l'arte è tutto un altro cazzo.
Leggere sui social network commenti di gay che parlano di offesa alla "fede cristiana" mi fa vomitare: siamo bersaglio di offese dal mondo religioso nella sua favolosa interezza quotidianamente, ogni giorno, in ogni angolo del globo: qualcuno si è impuzzolito per la chiattona che schiaccia l'immagine sacra? Pazienza: non vada alla mostra.
Se non vi dispiace sono un cittadino adulto e perfettamente in grado di intendere e volere, e cosa devo vedere o no lo decido io. Ne ho facoltà, grazie.


lunedì 1 settembre 2014

il gioco de Latorre..

la figlia sgrammaticata del marò Latorre che immagino comprensibilmente turbata per le condizioni di salute del papà, ne approfitta per vaneggiare un pò sui social network farneticando di extracomunitari che forano le gomme e Italie di merda.
C'è solo un piccolo particolare, tesorino: il tuo papà, al quale auguriamo tutto il bene in termini di salute, non è accusato di aver "forato le gomme" ma di aver fatto fuori qualcuno e non mentre stava salvando la patria dall'invasione dei nibelunghi bensì mentre era stato letteralmente "noleggiato" da un armatore privato in base a una legge, questa si di merda, del tuo deduco amatissimo La Russa.
 Ma qualche volta in questo paese "di merda" si può almeno provare a mettere semplicemente i puntini sulle i?..




giovedì 28 agosto 2014

minchiate junior.

Con l'introduzione del provvedimento degli 80 euro le vendite al dettaglio non sono cresciute di una virgola. Cioè, gli italiani nella merda fino al collo coi debiti non hanno comprato un spillo e con quella miseria si sono limitati a pagarci qualche buffo. Toh, chi l'avrebbe mai detto..
Intanto, in arrivo con la prossima prodigiosa riforma gli "insegnanti senior".
 E magari gli impiegati al catasto platinum.
Dite alla giovane marmotta che ora al governo del fare può tranquillamente aggiungere cazzate..


venerdì 15 agosto 2014

abbattetelo.

un irritatissimo Alfano, in risposta ad una giornalista, ha detto che vu'cumprà' è un termine regolarmente riportato nella Treccani. Ed è toccato proprio alla dirigenza della blasonata enciclopedia spiegare al ministro degli Interni che nella lingua italiana esistono sostantivi che esprimono disprezzo.
Tipo questo: NULLITA'.


lunedì 4 agosto 2014

e la chiamano estate..

è agosto e Mentana è sempre lì a fare il suo bel tg, tutte le sante sere. Certo, lo pagano profumatamente, lo so. Ma alcuni di quelli che sono in ferie gà da due mesi e lo saranno per altrettanti, guadagnano pure di più. Io ho stima di questo professionista. Oltre ad essere in assoluto uno dei migliori giornalisti e osservatori politici che abbiamo in Italia, secondo me è uno che ha una passione smodata per il bellissimo mestiere che fa. Appunto: è un mestiere bellissimo, lui lo sa. E non si risparmia. Stima assoluta

sabato 19 luglio 2014

i padri(ni) costituenti..

E la ciliegina sulla torta, il capitolo finale di tutta questa buffonata, è che adesso un condannato con sentenza definitiva per avere frodato lo Stato è lì, con tutto il suo festante scodazzo di pregiudicati e plurinquisiti, che si frega le mani e scalda i motori in attesa di metter mano alla riforma della giustizia dello stesso Stato che ha frodato, dando così finalmente un'aggiustatina anche laddove non era ancora riuscito a mettere le mani (vedi quel capolavoro assoluto di paraculaggine legislativa che sono state le modifiche alla legge in tema di concussione che hanno letteralmente obbligato i giudici ad assolverlo, visto che il reato per il quale era inquisito assieme a qualche alto papavero del PD è stato appunto nel frattempo fatto provvidenzialmente sparire). E tutto questo con la complicità di quel signore cicciottello e costantemente sovraeccitato che nei sondaggi veleggia beato verso il 45%. Magistrati cancro della democrazia: cosa? Dove? Chi?..
Vamos a la playa.


venerdì 18 luglio 2014

oops, ci siamo sbagliati.

Non era vero niente. Abbiamo scherzato. Non aveva fatto la telefonata per far rilasciare il trombone, non sapeva (NON SAPEVA) che il trombone era minorenne e magari neppure che era un trombone, magari pora stella solo la nipotina del premier egiziano, che versava in una grave condizione di bisogno. Questo oggi ha deciso la Corte in appello. Sette anni di condanna in primo grado (per il nostro sistema giuridico tantissimo), "scusate ci siamo sbagliati, non sussiste, non esiste" in appello. E sai cos'è che mi fa girare i coglioni? Che il vecchio pervertito puttaniere pregiudicato ha sbraitato fino a ieri con la bava alla bocca contro la "magistratura politicizzata" con tutto il cuccuzzaro di lacchè e bagascioni-botox che gli facevano il coretto. Io l'impressione che non si vogliano disturbare i lavori di questo grande "padre costituente" ce l'ho. Ma magari sono io che sono un po' maligno.
Le sentenze si rispettano. E questa non fa eccezione.  Fa ridere. Ma questa è un'altra fregna.

                                               nella foto la piccola fiammiferaia egizia..


martedì 15 luglio 2014

a proposito di bestie..

il quotidiano Il Tempo (cordata QN con La Nazione e il Carlino: capito cosa?) in un articolo ha commentato il recente coming out del cinque volte campione olimpico Ian Thorpe, che in un'intervista all'icona tv Michael Parkinsons ha appunto finalmente ammesso, dopo averlo negato per anni, di essere gay, con questo titolo: "lo squalo era un pesciolino rosa". Cioè, è un attimo e il campione (fra i più grandi di tutti i tempi) che finchè maschione eterosessuale può essere definito uno "squalo" (sic) una volta dichiaratosi gay mi diventa un pesciolino rosa (pietà. Abbiate pietà e carità cristiana), così, d'amblè. 
 Io voglio solo regalare una piccola, semplicissima, elementare equazione a quel colosso del giornalismo italiano che è il direttore Gian Marco Chiocci (nella foto). E cioè: dia un'occhiata a una qualsiasi immagine, foto, video di Ian Thorpe, direttore. . E poi la accosti alla sua. Se Il signor Thorpe è un "pesciolino rosa", allora ahimè lei inevitabilmente mi diventa un cricco merdaiolo. 
E dica: dopo questa favolosa metafora posso ambire anch'io a scrivere sul fantastico quotidiano che lei dirige?


venerdì 11 luglio 2014

a noi il Boccaccio ci fa na pippa.

chiesta la conferma in appello della condanna a 7 anni per Silvio Berlusconi per concussione e prostituzione minorile dal pg che ha espresso scandendo con parole semplici e lineari ciò che tutti noi sappiamo benissimo da sempre: che quella telefonata fatta dall'aeroporto di Parigi dall'allora premier ai capi di gabinetto della questura milanese era un ordine, un'intimidazione a rilasciare (perciò concussione) quella che tutti sapevano benissimo essere una mignotta minorenne, già allora conosciuta come assidua frequentatrice dell'abitazione privata dell'accusato, e che la stessa frequentasse quell'abitazione soprattutto in orari notturni e assieme a una pletora di altre scultettanti presunte consanguinee di governanti di paesi esotici non certo per ricevere un commiserevole aiuto in quanto "ragazza in difficoltà" ma semplicemente per fare ciò che faceva bene e abitualmente, ovvero la mignotta d'alto bordo, a dispetto del sovraccarico di merda improponibile che ci siamo sentiti rovesciare addosso da una brutta specie di servitù prona e appecorata, scatenata su ogni tv possibile e immaginabile a sostenere ogni tipo di minchiate esilatranti a difesa del pervertito a cui non avrebbe creduto nemmeno un bambino di 7 anni, che non ha esitato a svendere a fini carrieristici la propria dignità di uomini e donne e quella delle massime istituzioni dello Stato obbligandole a snervanti sedute di dibattito e votazioni sullo spetteguless se quella giovane mignotta fosse o non fosse la nipote di Mubarak, fosse o non fosse minorenne nella cognizione del vecchio tycoon, fosse o non fosse un bagascione d'alto bordo scaltra e sgomitona, altro chè indifesa e in difficoltà. Una tale colossale buffonata che se non avesse affondato in un oceano di merda planetaria e spernacchiamenti globali il nostro paese farebbe semplicemente sorridere, con l'ispirata tenerezza con cui fa sorridere una novella del Decamerone, ovvero quella raccolta di storie goderecce e pecorecce di ricconi, nobili, potenti e regnanti versus cortigiane, nobildonne in fregola, e simpatici lestofanti squattrinati e arrapati no-stop, a base di corna, balle colossali, alibi, scuse, scopate faraoniche e situazioni grottesche e paradossali accadute chissà dove e chissà quando in pieno medioevo, troppo irresistibili e assurde per esser vere. E che invece al confronto di sta roba (che vera lo è) sembrano estrapolate da un capitolo de "La piccola vedetta lombarda". 
 Uno dei momenti più bui dei 151 anni di vita di questo paese.



giovedì 10 luglio 2014

sorridi: sei su candid camera (di sorveglianza)

diffuse le immagini riprese dalla telecamera di un benzinaio che mostrano il furgone di Bossetti che passa davanti alla palestra frequentata da Yara Gambirasio proprio negli attimi in cui si deduce che la ragazzina sia stata prelevata. Ci scusiamo con i boccaloni che in queste ultime settimane stavano dando credito a tutte le deliranti minchiate declamate dal (presunto) assassino e dai suoi familiari, abilmente diffuse con una orchestratissima strategia mediatica dai suoi non sagacissimi legali: ci scusiamo, dicevo, ma il selfie non ce l'abbiamo. Anche se quella è praticamente l'unica traccia che quell'idiota non si sia premurato di lasciare..


martedì 8 luglio 2014

mettiti in fila e prendi il numerino, bellina..

Che commovente la fidanzata di Berlusconi che si tessera ad Arcigay con i componenti dell'intraprendente associazione che la accolgono estasiati. Grazie per la solidarietà, tesoro. Ma a me non mi inculi (almeno te). Quando hai finito di occuparti delle nostre unioni civili perchè non ti preoccupi di quanto sia civile l'unione di una bella ragazza di 29 anni con un vecchio pervertito di 78?
ps: cari amici dell'Arcigay: ma di andare a fare un bagno che ne dite? Secondo me avete bisogno di ferie.